Come arredare la zona giorno

La zona giorno è certamente il luogo più importante e vitale della casa. 

E' il punto della casa dove si trascorre la maggior parte della giornata è il luogo dello stare insieme in famiglia, con gli amici e' quindi anche il luogo dell' accoglienza degli ospiti.Per tanto una buona progettazione può fare la differenza in termini di confort, praticità e bellezza.Fino a qualche anno fa la zona giorno si  divideva inDAKOTA 2 1200x652 CUCINA OPENSPACE piu' ambienti tra ingresso, cucina o dietro cucina e soggiorno.Oggi si sta sempre più affermando l' idea dell' open space cioe' un unico ambiente che accomuna cucina, soggiorno e zona relax. Essendo un luogo dove si radunano più persone è importante organizzare al meglio gli spazi per permettere una buona fruibilita' intorno ad essi e senza rinunciare al confort. Uno dei punti critici dell' open space e' la diffusione degli odori della cucina ed il rumore degli elelettrodomestici.Questi problemi sono risolvibili con una cappa aspirante che abbia una buona  potenza di aspirazione e mediante una porta a scrigno che divide la zona giorno dalla zona cottura. La composizione dell' open space e' caratterizzata da una zona pranzo, una zona salotto e una zona contenitiva. Nella zona pranzo è importante posizionare bene il tavolo affinchè non interferisca con il divano, infatti il tavolo e le sedie hanno un altezza superiore a quella del salotto perciò per non coprirne la visibilità  va collocato  alle sue spalle se ciò non è possibile può essere collocato anche davanti ma in posizione decentrata per salvaguardarne l' aspetto estetico. 

Per rendere la zona giorno ancora piu' gradevole è opportuno creare delle zone a isola indipendenti collegate fra loro mediante l' apporto di complementi d'arredo.Per esempio nella zona dei divani si potrà aggiungere dei tavolini davanti e un tappeto che li contenga cosi' da creare una piacevole zona relax, oppure se lo spazio non e' sufficiente si puo' aggiungere una poltroncina o un pouff. Nell'acquisto del divano e' importante valutare bene gli spazi che si hanno a disposizione così da evitare un ingombro eccessivo che andrebbe ad inficiare l' equilibrio delle altre zone del soggiorno.

Foto salotto con pouff tappeto e tavolino

   Foto divano con tavolini e tappeto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il tavolo è il punto focale della zona pranzo, può essere di forma rettangolare, quadrata  ovale o tonda.  Il materiale più utilizzato per il tavolo è il legno con finiture naturali o laccate sia per la struttura che per il piano. Si utilizzano anche altri materiali come il laminato, il vetro, il cristallo, il gres da soli o combinati tra loro e soprattutto con supporti metallici.

Foto tavolo singoloMod

 

Il tavolo si sa è un elemento fondamentale della zona pranzo, è il luogo dove ci si riunisce per il pranzo e per le feste e a volte diventa anche il luogo dove i bambini fanno i compiti, per tanto una corretta illuminazione è fondamentale. In primo luogo bisogna fare in modo, dove è possibile, di posizionare il tavolo nei pressi di una fonte di luce naturale come una finestra o nelle vicinanze di un balcone, per quanto riguarda l' illuminazione artificiale il sistema migliore è avere la fonte luminosa al centro del tavolo mediante una sospensione o dove non è possibile si può optare per dei faretti a soffitto orientabili oppure mediante una piantana ad arco.Fototavolosogg.illuminato2Mod

La posizione ideale della sospensione deve essere di 70-80 cm dal piano tavolo in modo da non abbagliare i commensali , per tavoli più lunghi si può optare anche per due o più punti luci. La fonte di luce deve essere a tonalità calda tra il giallo e il rosa, la luce calda a differenza di quella fredda conferisce un atmosfera calda e accogliente.

Per quanto riguarda la zona giorno gli arredi hanno una funzione estetica ma soprattutto contenitiva, per tanto più spazio si riesce a creare e meglio sarà . 

Si possono avere due tipi di mobili per arredare la zona giorno: il mobile a spalla o il mobile ad elementi sospesi detti anche a bussolotto. Il ”mobile a spalla” è costituito da elementi componibili che poggiano a terra e collegati fra loro mediante ripiani, è caratterizzato da spazi chiusi con ante e spazi aperti adatti anche a contenere libri. Il ”mobile a elementi sospesi” è costituito da elemnti sospesi collegati fra loro o singoli con la possibilità di avere diverse forme e dimensioni. Si possono avere anche soluzioni miste, ma in ogni caso la scelta dipende sia dai gusti personali che dalle esigenze di spazio .

FotosoggiornoaspallaMod

 FotosoggiornoabussolottiMod

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ovviamente se il mobile dovrà contenere soprattutto libri e vari oggetti si opterà per il  “mobile a spalla, se dovrà avere una funzione soprattutto estetica la scelta del mobile a “ bussolotti” vi permetterà di giocare su varie forme e colori.